bust of Maecenas (Roman statesman, writer, & patron of poets, 70-8 BC), located at Coole Park, Co. Galway, Ireland

In epoca romana, il circolo, aveva una sua forma diciamo aulica in quello rappresentato e coordinato da Mecenate. A questa congrega afferivano personaggi di spicco della cultura dell’epoca dei quali l’imperatore Augusto amava circondarsi per trarre benefici, non di certo in termini economici, bensì culturali. Spiccava tra tutti Mecenate, a cui si deve il nome, suo consigliere e influente protettore al quale l’imperatore assegnò il compito di curare i rapporti tra principato e letterati, seguendo il filo rosso conduttore dell’ispirazione personale e dell’indipendenza intellettuale: in termini latini amicizia e soliditas.

Questo il motivo principale per il quale il progetto ha come titolo “il Circolo dei Mecenati” e che trova come partner l’Accademia di Belle Arti di Carrara che da sempre sostiene l’arte e la cultura non solo nella città di Carrara ma nel mondo.

Il progetto prevede un fitto calendario di incontri culturali, appuntamenti grazie ai quali di far conoscere, vivere e diffondere i linguaggi dell’arte a 360° attraverso un doppio registro: invito alla consapevolezza del pubblico e promozione dell’arte. Un programma ricco e dettagliato, grazie al quale sarà possibile spaziare dal locale, con il contributo dei giovani storici e dei docenti della stessa Accademia che affronteranno tutte le possibili declinazioni della parola cultura e arte. Un insieme di specialisti, storici, artisti, docenti universitari, direttori dei musei che, in un momento di riflessione comune, racconteranno la loro esperienza utile a pensare e ri-pensare la funzione dell’arte in una città come Carrara, invogliando ad un percorso di crescita e formazione dei cittadini. Siamo convinti che la forte passione può diventare contagiosa, suscitando desiderio d’emulazione, e persino diventare un fenomeno sociale. Nel tempo, può portare a coltivare sé stessi in modo costruttivo e tutt’altro che effimero, ecco perché il progetto fa orgogliosamente riferimento agli ideali di Mecenate, per invitare a godere, partecipare e condividere emozionanti incontri d’arte e progetti. Ogni partecipante potrà sentirsi dunque coinvolto in prima persona e partecipare attivamente con un budget accessibile: ogni incontro sarà libero ma con la Mecenate Card si potrà partecipare al progetto (il costo della Mecenate Card è 3 euro, più 3 euro per ogni conferenza).

L’obiettivo è difatti raccogliere, grazie alla generosità di cittadini, e a tutti coloro che vorranno partecipare, il necessario per consentire la conservazione e la valorizzazione del patrimonio dell’Accademia con progetti specifici e rendicontati. Il progetto proseguirà fino a primavera, con incontri fissi a cadenza settimanale, consentendo a tutti coloro che desiderano sostenerlo, di contribuire potendo contare sulla continuità degli incontri.